venerdì 4 settembre 2015

27 Settembre trapelano le prime informazioni..

http://www.ilgiorno.it/lodi/palio-lodi-expo-1.1259661
 
"....Quest'anno il Palio di Lodi rientra anche tra le iniziative di "Expo in città". Così domenica 27 settembre, la kermesse organizzata dal Comune di Milano ha chiesto agli organizzatori di replicare la corsa dei puledrini nel parco del Trapezio, a Milano Rogoredo Santa Giulia, già snodo cruciale del Cammino degli emigranti. "Ogni cavallino di legno verrà spinto da ragazzi delle vie del quartiere – precisa Franco Buttà, tra i promotori del progetto –. I partecipanti dovranno fare un giro lungo il percorso che verrà allestito nel parco del Trapezio. Il vincitore avrà poi accesso al Palio di Lodi che si terrà in piazza della Vittoria".

giovedì 3 settembre 2015

Piste ciclabili a MSG

Prendo nuovamente spunto dall'interessante documento sulla massiciata Sky per approfondire un argomento a tutti gli abitanti di Santa Giulia molto caro le piste ciclabili ( http://www.cqmsg.it/public/contenuti/ ) :

"Piste ciclabili

Il RUP illustra la ciclabile di progetto ed evidenzia come il ramo di ciclabile nel progetto vada ad inserirsi nel piano comunale delle piste ciclabili.

Per quanto riguarda BikeMi, Bianco commenta che anche il Comitato di quartiere si era occupato della questione, ed era emerso che il vero problema per l’installazione di un punto BikeMi non è la distanza tra le stazioni, ma l’assenza di strutture idonee a superare la stazione ferroviaria di Milano Rogoredo: il sistema di rampe esistenti non è facilmente attraversabile con le biciclette BikeMi, troppo pesanti allo scopo (soprattutto nella versione a pedalata assistita).
E’ necessario capire come risolvere questo problema tecnico.
Per superare il problema sicurezza / atti vandalici sulle biciclette i presenti propongono di collocare il BikeMi verso i punti più sorvegliati della piazza, ad esempio vicino al nuovo edificio SKY3 che sarà dotato di telecamere di sorveglianza.
LL suggerisce che si potrebbe magari iniziare posizionando dei porta biciclette.
"

mercoledì 2 settembre 2015

MM4 era una legenza la fermata di MSG


hanno preso il via i lavori per la realizzazione della stazione Dateo della nuova metropolitana M4.:

https://www.comune.milano.it/wps/portal/?urile=wcm:path:ist_it_contentlibrary/sa_sitecontent/ 
Porta aperta sull’Idroscalo

Non più complessa, spiegano i tecnici, di quella della impermeabilizzazione, perché la «Blu» cammina interamente dentro la prima falda. La prima tratta da Linate a Forlanini Fs (4 stazioni) è stata completata nel novembre 2014. Poco più di sei chilometri, da Linate a Forlanini Fs. Oggi nei tunnel già finiti si lavora all’impermeabilizzazione delle pareti, ai getti del solaio di copertura e dei piani banchine delle stazioni. All’altezza del quartiere Forlanini è in corso lo spostamento del metanodotto Snam. La porta d’accesso all’immensa infrastruttura è a un passo dall’ingresso dello scalo aeroportuale. Qui la stazione di M4 avrà una «porta» aperta anche sull’Idroscalo, sul mare dei milanesi. L’assessore Maran, alle prese da mesi con comitati cittadini che protestano per il taglio degli alberi lungo la tratta Linate-San Cristoforo, sottolinea il valore della linea «Blu» che, di fatto, avvicinerà tre grandi polmoni verdi - oggi poco fruibili - alla città: oltre all’Idroscalo, il Parco Forlanini a Est e il Parco delle Risaie (con mille nuovi alberi) a Ovest.

Una vecchia notizia poi non confermata parlava anche di una fermata a MSG :

http://www.milanofree.it/milano/trasporti/metropolitana_m4.html

"..La M4 è la nuova linea metropolitana in costruzione che attraverserà Milano per circa 15 km da ovest ad est . La linea M4 avrà 21 stazioni: San Cristoforo FS, Segneri, Gelsomini, Frattini, Tolstoi, Washington-Bolivar, Foppa, Parco Solari, S. Ambrogio, De Amicis, Vetra, S.Sofia, Sforza-Policlinico, San Babila, Tricolore, Dateo, Susa, Argonne, Forlanini FS, Quartiere Forlanini, Linate aeroporto. In fase di valutazione vi sono i prolungamenti verso Buccinasco e Pioltello, con un'ulteriore diramazione a est verso il nuovo quartiere Rogoredo-Santa Giulia e, successivamente, verso San Giuliano Milanese lungo la via Emilia. "

Massiciata Sky : La viabilità

Come vi ricorderete a luglio il CQMSG ha partecipato all'incontro indetto da Milano Santa Giulia s.p.a per quanto riguarda la Massicciata SKY. ( qui il documento completo ).

Ho trovato la relazione molto "fitta" di argomenti e di spunti, vorrei ripercorrere in questi giorni insieme a voi alcuni punti.

"
Il progetto della Massicciata nasce quindi con Milano Santa Giulia. Nel 2005 in realtà sull’area della piazza c’erano due progetti:
- uno per la viabilità (retino azzurro)
- uno per gli spazi pedonali (retino giallo)

La viabilità

prendeva molto spazio, con una strada a 4 corsie di circolazione.
Nel 2012, quando è stato costruito il Parco Trapezio e si era prossimi al dissequestro delle aree di Milano Santa Giulia, si è cominciato a pensare al progetto della piazza Massicciata SKY.
Milano Santa Giulia ha proposto all’amministrazione di invertire la dimensione degli spazi per la viabilità e per i percorsi pedonali e ciclabili, e nel 2012 l’amministrazione ha formalizzato questa proposta, dando vita all’attuale progetto.
Il 2 Maggio 2013 il Comune di Milano ha chiesto infatti a Milano Santa Giulia di presentare una variante ai due precedenti Permessi di Costruire, accorpando le due porzioni di area (azzurra e gialla) che riguardavano separatamente viabilità e spazi ciclo-pedonali.
Il Comune ha chiesto inoltre di rendere la piazza non un luogo di passaggio ma un luogo di ‘aggregazione sociale’ restituito alla città. "
"

martedì 1 settembre 2015

Valore degli immobili, un lustro in discesa: la media cittadina è -12,4%

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/

"Maglia nera alla periferia, con il Gallaratese (-33%) e Baggio (-24%). Arranca anche il centro storico. Il rilancio di Porta Nuova crea le eccezioni: Solferino su del 5,5%

.... Lo diciamo sulla base di un’analisi dei dati sui prezzi aggiornati al primo semestre 2015 della Borsa immobiliare cittadina, promossa dalla Camera di commercio e dalla Fimaa (la Federazione degli agenti immobiliari di Confcommercio) provinciale (di cui è disponibile l’elenco completo .pdf): mettendo a confronto i prezzi attuali con quelli di cinque anni fa infatti si ricava che i valori delle abitazioni nuove o dalle caratteristiche assimilabili al nuovo sono scesi del 5,1%, valore che tenendo conto dell’inflazione significa una perdita del 12,4%. Un po’ meglio sono andate le cose se si considera un arco temporale di un decennio: in termini nominali i prezzi sono cresciuti del 4,7%, anche se tenendo conto dell’inflazione la perdita è pur sempre dell’11%...."

 

http://media2.corriere.it/corriere/pdf/2015/Milano/variazione-prezzi-Milano.pdf

domenica 30 agosto 2015

Una buona scusa per valorizzare MSG ?

Dal sito della Regione Lombardia :

http://www.commercio.regione.lombardia.it/cs

Concorso “Wonderful Lombardy. Storie e immagini per scoprire la Lombardia” 

Il concorso ha lo scopo di promuovere la Lombardia come destinazione turistica e di raccogliere immagini e video da utilizzare per le attività di promozione online e offline dell’attrattività in Lombardia.
Le categorie del concorso sono:
Sezione audiovisivi
1. Cortometraggio finalizzato a far conoscere attraverso il racconto di una storia aspetti particolari e inconsueti della Lombardia, di cui generalmente non si parla né sulle guide né sugli opuscoli turistici.
2. Video virale per la promozione turistica della Regione Lombardia. Il video è finalizzato alla diffusione sul web e attraverso altri media di comunicazione preposti alla valorizzazione del territorio lombardo.
3. Mini guide video su destinazioni/prodotti turistici, con riferimento agli ambiti laghi, città d’arte, cicloturismo, enogastronomia della Lombardia.
Sezione fotografica
1. categoria acqua, laghi e montagne della Lombardia
2. categoria città d’arte, borghi e nuove polarità urbane della Lombardia
3. categoria moda, design e shopping in Lombardia.
Audiovisivi e fotografie dovranno essere originali ed inediti. Ciascun partecipante può inviare una sola fotografia, un solo audiovisivo oppure una fotografia e un audiovisivo.

A CHI È RIVOLTO
Possono partecipare al concorso:
persone fisiche: tutte le persone maggiorenni, che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età entro il 30 settembre 2015, residenti in Italia e all’estero. In particolare il concorso è rivolto a filmmakers, videomakers, fotografi, registi, grafici, anche non professionisti, studenti e diplomati di licei artistici, accademie di belle arti, corsi universitari, scuole professionali del settore delle arti visive, e soggetti qualificati in attività similari che operano sull’intero territorio dell’Unione Europea.
classi o gruppi di studenti di licei artistici, accademie di belle arti, corsi universitari, scuole professionali del settore delle arti visive. Ogni gruppo partecipante dovrà presentare il proprio progetto con la supervisione di un docente dell’istituto/facoltà universitaria di appartenenza.

COME PARTECIPARE
Le proposte possono essere presentate dal 5 agosto 2015 fino alle ore 12.00 del 30 settembre 2015.
Per partecipare al concorso, il concorrente deve inviare, utilizzando la modulistica allegata al regolamento e disponibile in questa pagina:
- modulo di partecipazione, disponibile in due versioni - per le persone fisiche e per le scuole/facoltà universitarie - compilato in ogni parte e firmato
- breve curriculum (solo per i partecipanti come persone fisiche)
- fotocopia del documento di identità, ben leggibile in ogni sua parte
- eventuali liberatorie relative ai diritti di persone ritratte nelle immagini.
La busta o il pacco contenente il progetto dovrà portare all’esterno la dicitura: “Partecipazione al concorso “Wonderful Lombardy. Storie e immagini per scoprire la Lombardia” ed essere indirizzata a :
Regione Lombardia
Direzione Generale Commercio, Turismo e Terziario
Unità Organizzativa Gestione delle risorse e promozione integrata dell'attrattività
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 Milano.
I progetti recapitati a mano potranno essere presentati:
• allo Sportello unico del Protocollo Federato della Giunta regionale, Palazzo Lombardia, viale Francesco Restelli, 2 - Milano
• agli sportelli di Protocollo regionale presenti in tutte le Sedi territoriali di Regione Lombardia.
Gli orari di apertura degli sportelli sono: da lunedì a giovedì 9.00 – 12.00 / 14.30 – 16.30; venerdì 9.00 / 12.00.
Indirizzi sportelli di Protocollo

CRITERI DI VALUTAZIONE E PREMI
Tutti i progetti ammessi saranno valutati da una Giuria, costituita anche da esperti esterni. La Giuria valuterà i progetti sulla base dei seguenti criteri:
- progetti presentati da persone fisiche: creatività, rilevanza per la promozione turistica, innovazione, qualità dell’immagine, curriculum vitae del partecipante e/o qualità del portfolio
- progetti presentati da scuole o facoltà universitarie: creatività, rilevanza per la promozione turistica, innovazione, qualità dell’immagine.
Il montepremi messo a disposizione da Regione Lombardia è di € 96.000, così suddiviso:
- per ciascuna delle tre categorie della sezione audiovisivi:
1° premio - 8.000,00 euro
2° premio - 6.000,00 euro
3° premio - 4.000,00 euro
- per ciascuna delle tre categorie della sezione fotografica:
1° premio - 5.000,00 euro
2° premio - 3.000,00 euro
3° premio - 2.000,00 euro.
Sono inoltre previsti un riconoscimento speciale per progetti presentati da giovani tra i 18 e i 28 anni e un riconoscimento speciale per progetti presentati da non professionisti, che prevedono entrambi l’assegnazione dei seguenti premi:
1° premio – 3.000,00 euro
2° premio – 2.000,00 euro
3° premio – 1.000,00 euro.

REGOLAMENTO
Per conoscere nel dettaglio requisiti, modalità e termini di partecipazione al concorso fotografico, invitiamo a prendere visione del regolamento integrale, disponibile in questa pagina.
Il regolamento, approvato con decreto n. 5982 del 16 luglio 2015, è pubblicato sul BURL, serie avvisi e concorsi, n. 30 del 22 luglio 2015.

INFORMAZIONI
Per informazioni: wonderfullombardy@regione.lombardia.it


TIPOLOGIA: Premi
SCADENZA: Temporale
DATA DI PUBBLICAZIONE: 21-07-2015
DATA CHIUSURA: 30-09-2015

 

sabato 29 agosto 2015

Parco trapezio alveare


Era stata segnlata la presenza di alveari all'interno delle bacheche nel parco trapezio.
Nei giorni scorsi sono state rimossi grazie all'interessamento di Alessandro Nardin consigliere di Zona 4.

giovedì 27 agosto 2015

Aggiornata mappa Milano Santa Giulia con nuovo progetto

Ho aggiornato la mappa del Blog con le nuove informazioni arrivate nei giorni scorsi :

http://rogoredosg.blogspot.it/2015/08/milano-santa-giulia-progetto.html


Qui la mappa completa interattiva con tutti gli aggiornamenti per ogni area : http://msgmap.blogspot.it/


mercoledì 26 agosto 2015

martedì 25 agosto 2015

L'espansione di Rogoredo negli ultimi 15 anni

Pochi giorni fa ho riportato l'articolo del Corriere che descriveva quanti saremo nel 2030.


Sfruttando lo stesso sito ho trovato un dato interessante :

Numero di residenti per quartiere dal  1999 al 2014

http://dati.comune.milano.it/dato/

Rogoredo, ha subito uno dei maggiori incrementi di popolazione di tutta Milano

Nel 1999 Rogoredo contava 4.514 abitanti
Nel 2014 siamo arrivati a 9.752 un incremento del 116 %

Ecco quanto personalmente rielaborato :



( si prega di riportare la fonte in caso di pubblicazione )  

Andando ad estrapolare i dati di Rogoredo scopriamo quanto Città 2000 e Milano Santa Giulia abbiano inciso sulla crescita :







lunedì 24 agosto 2015

Bentornati a Milano Santa Giulia

Foto by Paolo Motta

Lunedì di rientro per molti a Milano Santa Giulia

domenica 23 agosto 2015

Diamo i numeri ...

http://goo.gl/VX3F9A

Dal Corriere della Sera - Milano:

Milano tra 15 anni avrà 1,5 milioni di abitanti

 

 Lodi-Corvetto (+9,4%)

Può la demografia raccontare la Milano del 2030? Possono gli scenari previsti dalle elaborazioni statistiche dipingere un ritratto urbano fedele alla realtà nell’orizzonte dei prossimi 15 anni (in cui si assisterà alla trasformazione delle forme verso la nuova Città metropolitana)? A guardare quartiere per quartiere i dati pubblicati sul sito Internet del Comune - ed elaborati dal Corriere -, il destino (perlomeno abitativo) di Milano sembra di chiara interpretazione. Una città alle prese con la propria storica vocazione multiculturale ormai pronta a deflagrare (gli abitanti di origini straniere saranno raddoppiati tra 15 anni) e dove il ruolo delle periferie diventerà «centrale». Sia perché alcune delle cerchie esterne saranno considerate sempre più cuore del capoluogo sia perché la densità delle zone interessate dall’estensione dei confini della Città metropolitana diminuirà, sotto la forte pressione abitativa attuale, spalmandosi verso le nuove periferie della città, oggi ancora hinterland. 

sabato 22 agosto 2015

venerdì 21 agosto 2015

Car2Go continuano le polemiche e strana situazione a MSG


Viene segnalata in diversi post la diversa tariffazione di Car2GO, per assurdo via Toffetti è metà a pagamento e metà no, come la rotonda di via Manzù, anche Via Russolo è tagliata a metà :


Come sapete Car2Go ha cambiato le tariffe anche per MSG : http://rogoredosg.blogspot.it/2015/08/car2go-da-oggi-piu-cara-msg-grazie-per.html.

Qui un interessante aggiornamento in cui l'azienda risponde alle polemiche e sembra rincarare la dose, sui social continua la protesta :

http://www.dday.it/redazione/17350/tariffe-car2go-incentivi-nascosti-per-car2go-e-tutta-colpa-di-maran

Il sistema PrendiMi grazie al quale Car2Go doveva, almeno parzialmente, ricompensare i cittadini delle periferie per i nuovi sovrapprezzi appare ininfluente e nascosto ai più. Parla l'amm. del. di Car2Go Italia: "Scelte obbligate, colpa del Comune di Milano"

 

giovedì 20 agosto 2015

Il piccolo mare di MSG

Foto da Instagram



mercoledì 19 agosto 2015

Strisce Blu a San Donato, nel 2016 a Rogoredo Santa Giulia

da sempre il CQMSG ha richiesto in tutte le sedi, una regolamentazione dei parcheggi pubblici presi letteralmente d'assalto nelle ore lavorative, nel corso degli anni sono cambiati i regolamenti e anche il tipo di strisce ( Gialle, blu, per i residenti, a tempo ), finalmente sembra si sia arrivati ad una data certa. Speriamo in una conferma.


Intanto a SanDonato sono arrivate :

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/08/06/news/milano_strisce_blu_in_periferia_in_arrivo_altri_diecimila_posti_auto_a_pagamento-120509279/

Vi segnalo un "caso fotocopia" al nostro in Zona 5 riportato nell'articolo di Repubblica :

"...Un'altra polemica è quella che vede contrapposti residenti e pendolari. Come ad esempio è accaduto in zona 5, dove insiste la maggior parte delle nuove strisce blu dell'ambito 25, quello in zona Abbiategrasso. "Siamo stati noi a chiedere la regolamentazione con le strisce blu - spiega Aldo Ugliano, presidente del consiglio di zona 5 - perché siamo assediati dalle auto dei pendolari di tutti i Comuni del sud che hanno preso i nostri quartieri come parcheggi. Non solo tolgono posti auto ai residenti, ma portano anche smog. L'Amat ha calcolato che con le soste a pagamento il Pm10 è destinato a scendere del 38 per cento. È stato questo il dato che mi ha convinto".

Non sono mancate però le proteste dei pendolari che in consiglio di zona hanno fatto sentire la loro voce accusando i consiglieri di voler consentire al Comune di far cassa. "Ma quale cassa - ribatte Ugliano - c'è un parcheggio da 2mila posti ad Assago che è completamente vuoto e sa il motivo? Perché tutti vengono a parcheggiare qui da noi, dove non pagano "."

martedì 18 agosto 2015

Altro sull'area Nord

Ho trovato questo video del Giugno 2014 :

Intervista a Luis Matania, architetto partner dello studio di progettazione Foster+partners, spiega a Monitorimmobiliare le caratteristiche del nuovo masterplan di Milano Santa Giulia di Risanamento.

Un punto interessante nei tre minuti di intervista al min.1.30 circa :

"usare le nuove tecnologie per le necessità della vita quotidiana, un sito dove si possa controllare lo sviluppo della città dove si possa dire amo questa città è bella ma forse manca, cosi si può aiutare e migliorare" già sentito :-) ?

 


lunedì 17 agosto 2015

Car2Go da oggi più cara a MSG, grazie per l'info di Gianluca M.

Gianluca M : "da settimana prossima per venire in quartiere con la car2go si dovrà pagare un supplemento di 4,90€. Lo stesso vale per tutte le altre periferie milanesi, eccezion fatta per quelle che sono state tagliate fuori dal servizio qualche settimana fa, come ponte lambro.
fortunatamente le concorrenti enjoy, twist e sharengo non hanno avuto questo colpo di testa."

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/

Car2go, «stangata» sulle periferie. Più parcheggi lontano, più paghi.

 Dal 17 agosto aumento di 4,90 euro per chi posteggia fuori dalle cerchie. La società: cronica mancanza di auto in centro. Le proteste: discriminati. In compenso, verranno restituiti minuti gratuiti a chi posteggia in zone con maggiori richieste

«Colpirne uno per favorirne cento». È questa la motivazione alla base della svolta annunciata lunedì mattina dal servizio di car sharing Car2go, accolta tra le proteste della parte dei cittadini milanesi che abitano in periferia. Un sovrapprezzo di 4,90 euro per chi posteggia lontano dal centro, compensato da incentivi per chi invece compie il percorso inverso, dalle cerchie esterne al centro della città, basato su un algoritmo che premia chi si ferma nelle zone con più richieste.
Una soluzione drastica presa dal pioniere del car sharing milanese per far calmare le acque tra i clienti, ormai già da qualche mese inferociti a causa della crescente difficoltà nel trovare vetture «non solo in centro», come spiega l’ad per l’Italia, Gianni Martino, «ma addirittura all’interno della cerchia della 90». Un problema che non riguarda più soltanto i momenti «caldi» del servizio (il sabato sera) ma ormai cronica. «Non si può andare avanti così - continua Martino -, le persone lasciano le vetture lontanissimo dal centro, dove rimangono per giorni: noi vogliamo metterle dove servono di più». Settecento vetture per 80 mila iscritti milanesi (su 180 mila in Italia), Car2go ha scelto di scontentare alcuni, reinserendo però più spesso le auto nel circuito di quelle utilizzabili....

domenica 16 agosto 2015

Da dove veniamo ? Rogoredo, la ferrovia la Radaelli...

Cercato foto storiche del nostro quartiere ho trovato questo Blog molto caratteristico "Storie di Milano":

http://storiedimilano.blogspot.it/2015/03/rogoredo.html

Rogoredo 

 Nel 1863 il neonato Regno d'Italia completa alcune linee ferroviarie iniziate sotto gli austriaci.
Tra queste la Milano Piacenza e la Milano Genova. Le due linee si uniscono all'altezza della Via Emilia. A Rogoredo, dove viene costruita una stazione.
Per costruirla viene demolita una antichissima cascina, la Cascina Rogoredo, intorno al quale era sorto un piccolo borgo. I primi riscontri dell'esistenza di Rogoredo risalgono al Sacro Romano Imperatore Carlomanno. Vi sono riferimenti già nell'880.
Nel 1869 venne stabilito a Rogoredo, all'epoca parte del Comune di Chiaravalle, un opificio.
Poi fu il turno di una fabbrica di "torce a vento". Esistenti invece da secoli un mulino sul Cavo Taverna (visibile sino ai primi anni 80 al civico 17 di via Rogoredo), dove si producevano olio e riso. Un altro opificio viene aperto nel 1875. Si aggiunsero in pochi anni vari negozi di alimentari e parecchie osterie e trattorie.
Nel 1880 venne costruita il tramway privato tra Milano Porta Romana e Lodi, con una fermata a Rogoredo.

 Nel 1886 con la richiesta pressante di ghisa da parte delle ferrovie (erano da poche state sostituite i binari ferroviari di legno con quelli in acciaio), Luigi Riva (antenato dei Riva oggi impelagati nella melma tarantina dell'Ilva), costruì la Ferriera di Rogoredo. Impianto modernissimo e all'avanguardia in Italia. Nel frattempo avvengono le prime speculazioni edilizie.
I cugini Chiappa, che sono uno sindaco di Chiaravalle e l'altro sindaco di Nosedo, rastrellano terreni tutto attorno a Rogoredo e alla stazione. Questa corsa ai terreni ha inizio addirittura nel 1863.
Comprano tutti i terreni da dove sarebbe arrivato il Gamba de Legn (uno dei tanti trenini extraurbani dell'epoca) sino al confine con il comune di San Donato.



I terreni furono ceduti alle FFSS per realizzare l'enorme scalo merci di Rogoredo, alla Frigoriferi Milanesi per le derrate alimentari in arrivo dal sud, e poi ai Riva e ad altri impresari che realizzarono vari edifici lungo l'odierna via Rogoredo, oggi praticamente tutti demoliti per far posto a Sky e a Santa Giulia. L'ultimo, il Rebuscin, demolito nel 2013


.
Nel frattempo l'acciaieria dei Riva viene stritolata dalla concorrenza e i Riva cedono l'impresa alla famiglia Merati nel 1890.
I Merati non ebbero miglior sorte e fallirono nel 1895. L'acciaieria andò all'asta fallimentare e fu rilvata dai fratelli Ezechiele e Costante Redaelli (industriali del ferro sin dal 1819) e dal loro giovane cognato Giorgio Enrico Falck.
Nel 1904 dalle Ferriere di Rogoredo uscirono 30.000 tonnellate di acciaio, circa un 1/7° del totale nazionale.
Nel 1911 il comune di Chiaravalle arrivò ad avere 4.776 abitanti, quasi tutti concentrati nel borgo di Rogoredo e lavoratori delle acciaierie.
Negli stessi anni i Redaelli divennero leader nazionali della produzione dell'acciaio aprendo i poli siderurgici di Bagnoli a Napoli e di Gardone Val Trompia e rilevando la Ferriera di Milano e la Fonderia Vanzetti (entrambe nell'area di Porta Romana).

Nel 1907 venne inaugurato il primo luogo di culto nella storia di Rogoredo. La prima pietra fu posta dal cardinale di Milano Andrea Ferrari nel 1905. L'indirizzo della chiesa è, allora, Via Privata n°1, essendo ancora tutta la lottizzazione di proprietà degli eredi dei cugini Chiappa.
Le acciaierie continueranno una fortissima espansione durante la Grande Guerra e negli anni del fascismo. In un'area poco distante, presso il Borgo Morsenchio sorsero altre industrie chimiche tra cui un impianto della Società Italiana Prodotti Esplosivi, poi Appula S.A. assorbita nel 1941 dalla Montecatini.

Negli anni '20 l'ATM  inserì nella rete urbana, come linea 32, la preesistente linea elettrica che univa Rogoredo con il centro, arretrando il capolinea da Porta Romana a piazzale Corvetto. La tranvia urbana restò a binario semplice, caso unico nella rete cittadina. Nel 1937 venne soppresso il treno per Lodi e nel 1960 il tram 32 per il Corvetto, sostituito da filovie ad autobus.
Nel 1962 verrà completata la tombinatura del Redefossi.

La Stazione di Rogoredo nel 1955; dal treno appena arrivato scendono operai ed impiegati delle acciaierie Redaelli e della Montecatini. Dal retrostante capolinea del 32 arrivano altri lavoratori. Il tipo di tram usato per il 32 era soprannominato "Gibuti", secondo alcune ipotesi per una vaga somiglianza col treno che percorreva l'Asmara-Gibuti in epoca imperiale. Uno dei "manetta" del 32, dagli anni 30 sino agli anni 50 è stato il papà della prima balleria della Scala Carla Fracci.






sabato 15 agosto 2015

Esselunga e l'Area Nord : l'attesa

Clima di vacanze anche per Milano Santa Giulia, tra le tante notizie a Milano in questo Agosto 2015 spunta anche una bufala su Esselunga.

Società a cui siamo legati soprattutto per l'area commerciale nella parte Nord ancora di loro interesse come dimostrano gli ultimi masterplan della Nuova Milano Santa Giulia a cui hanno voluto associare il loro nome dal gennaio  2014 ( http://www.trend-online.com/ansa/fta147109/ )

Tornando alla notizia fasulla eccola riportata e spiegata con la solita mitica ironia nel "Blog del Milanese Imbruttito" :

"
http://ilmilaneseimbruttito.com/2015/07/24/ma-vi-pare-che-esselunga-possa-chiudere-di-domenica/

Ma vi pare che Esselunga possa chiudere di domenica?!

Apri Facebook e, di colpo, ti ritrovi la foto di un volantino con il simbolo dell’Esselunga ed un testo che spiega che la catena di supermercati: “rimarrà chiusa tutte le domeniche e le festività per migliorare la qualità della vita dei propri dipendenti. Invitiamo la gentile clientela ad approfittare della domenica per riscoprire i valori della famiglia. Certi di vedervi ancora il lunedì auguriamo buona domenica a tutti”.

 

È in questo momento, proprio mentre il dipendente dell’Esselunga sorridendo sta per sbocciare, che il M.I. sente il collasso vicinissmo. Cosa c***o sta succedendo?! Sul web intanto fioccano commenti e dilaga il panico.
D’altra parte Milano è così in evoluzione e fermento che la vita del M.I. si basa oggi, nel 2015, su poche, pochissime certezze: aMilano il panzerotto quello davvero buono è solo da Luini (ma che sbatti la coda), gli affitti di stanze e case costano una follia, l’iPhone è sempre l’iPhone, ed all’Esselunga – per prendere le famose “duecosealvolo” – ci può andare sempre, 7 su 7.
E allora? Keep calm and questa è una bufala.
In effetti, a pensarci bene, non poteva molto convincere la cosa, per tre ben diverse ragioni:
  • Si è vero c’è il logo, ma leggendo nel testo non c’è scritto Esselunga ma ESSULUNGA. Insomma, N.C.S.
  • Matipare che il marketing di Esselunga, che decisamente sa il fatto suo, faccia uscire una comunicazione così importante con un volantino con un font inguardabile, senza immagini e un copy alquanto rivedibile?
  • Novabbè, si legge: “Invitiamo la gentile clientela ad approfittare della domenica per riscoprire i valori della famiglia”. Ora, con tutta la stima per lui, ma che il boss Bernardo Caprotti, di MilanoMilano, 90 primavere ed ancora in carica a dirigere Esselunga, dopo che negli ultimi anni è stato portato in tribunale dai figli per i casini fatti nella successione alla guida dell’azienda – senza dimenticare che lui stesso ha querelato un figlio per diffamazione, dopo che questo lo ha sputtanato in una intervista – decida di di colpo di chiudere i suoi oltre 150 negozi nel segno dei valori della famiglia è meno credibile di Felice Abatantuono che nei “Fichissimi” che si dichiara milanese al 100%."



giovedì 13 agosto 2015

Voliamo anche su MSG ?

Si ha tempo fino a fine Ottobre per avere la "testa nel pallone", se riuscite ad andarci inviate una foto di Rogoredo Santa Giulia dall'alto ?

http://milano.repubblica.it/tempo-libero/cultura/evento/jeep_baloon_experience__in_mongolfiera_nel_cielo_di_milano-62401.html

Jeep Baloon Experience - In mongolfiera nel cielo di Milano

Ogni fine settimana una mongolfiera si libra per 20 metri sopra l’area di Porta Nuova e i suoi ospiti possono godere dell’emozionante panorama della città di Milano, ammirandone gli ultimi interventi urbanistici.
La Jeep Baloon Experience permette ai visitatori dell’area di salire su una mongolfiera brandizzata Jeep, diventando assoluti protagonisti di un’esperienza senza precedenti.
I voli possono ospitare 4 persone a turno (oltre al pilota del mezzo).
Un’occasione da non perdere per vivere una Jeep Experience anche all’interno del contesto cittadino.
L'evento è inserito in “MiColtivo. The Green Circle”, l'iniziativa promossa dalla Fondazione Riccardo Catella in collaborazione con Confagricoltura per ricreare il contesto agricolo nel cuore della città, sottolineando l’importanza di valori universali per la comunità quali la condivisione del cibo e dell'energia, la salvaguardia dell’ambiente e la crescita sociale ed economica nel rispetto degli individui e della collettività.
Il progetto fa parte di un più ampio programma di iniziative promosse da Fondazione Riccardo Catella ideate con l’intento di valorizzare gli spazi pubblici e di migliorare la qualità della vita nel contesto urbano, sfruttando appieno l’opportunità offerta da Expo Milano 2015.


 

mercoledì 12 agosto 2015

Nei prossimi mesi verranno chiuse le docce di Rogoredo

Come richiesto negli anni dagli abitanti di Rogoredo e riproposto anche dal CQMSG nell'ultima "Consulta sulla sicurezza" del 3 giugno 2015 al punto 8 "Docce pubbliche di Rogoredo":

Link al documento completo del CQMSG "Segnalazioni problemi al consiglio per la sicurezza"

Stralcio del documento ufficiale del Comitato di Quartiere Milano Santa Giulia




Se ne era parlato ampliamente sulla gruppo facebook, l'argomento, molto sentito e attuale anche a livello metropolitano, aveva creato malumori scatenando e dividendo in fazioni i commentatori, riporto il post di un genitore :



Oggi è arrivato l'ok ufficiale alla chiusura della struttura nei prossimi mesi con un messaggio dell'Assessore Majorino:

"Stiamo lavorando alla cosiddetta "chiusura" delle docce pubbliche presenti nel vostro quartiere (ovviamente parlo di Rogoredo). Sappiamo che portano disagi (come mi han scritto alcuni di voi) e che la cosa va realizzata. Entro un paio di mesi credo che riusciamo a procedere in tal senso offrendo un'alternativa da un'altra parte."

il post è stato commentato anche da chi si è occupata dell'intera vicenda per anni :


La speranza dei genitori e dei futuri alunni è quella di dare maggior respiro all'Istituto Sottocorno ( Elementari e Medie ), ad oggi oggettivamente in crisi di spazi.