lunedì 8 settembre 2014

Intervento dei Pompieri in Promenade



sembrerebbe per porta bloccata

sabato 6 settembre 2014

mercoledì 3 settembre 2014

Risamento si focalizzerà nello sviluppo di MSG

http://www.casa24.ilsole24ore.com/
..Risanamento. Le cessioni immobiliari parigine hanno consentito al gruppo un tempo guidato da Luigi Zunino di tornare in utile, dopo anni di buio totale. La società ha comunicato il 31 luglio scorso il ritorno all'utile per 198,3 milioni di euro nel primo semestre grazie al perfezionamento della cessione perfezionata il 25 giugno di otto dei nove immobili del portafoglio francese a Chesfield/Olayan per 1,09 miliardi. Il risultato si confronta con la perdita di 19,6 milioni dello scorso anno. I benefici della cessione dei palazzi di Parigi si sono evidenziati anche negli indicatori patrimoniali e specificatamente sulla posizione finanziaria netta e sul patrimonio netto. Infatti la posizione finanziaria netta è ora negativa per circa 498 milioni di euro rispetto al rosso di 1,8 miliardi a fine 2013 grazie sia alle vendite degli immobili d'Oltralpe sia alla conversione del prestito obbligazionario convertendo pari a circa 277 milioni di euro. Nel resto dell'anno, la società, oltre a prevedere la conclusione del processo di valorizzazione del patrimonio immobiliare francese con la sottoscrizione dell'ultimo atto di cessione relativo all'ultimo immobile e a proseguire la valorizzazione delle residue proprietà in immobili adatti al trading, si focalizzerà nello sviluppo dell'iniziativa immobiliare di Milano Santa Giulia, il vero nodo in pancia alla società, soprattutto dopo che Idea Fimit ha gettato la spugna relativamente al progetto di riqualificazione dell'area. Secondo i vertici della società, «il risultato economico consolidato atteso per l'esercizio 2014 risulterà essere in netta controtendenza rispetto all'andamento degli ultimi anni, tornando ampiamente positivo», si legge in una nota della società. In un mese la società ha recuperato in Borsa il 3,36%, mentre a sei mesi il risultato resta negativo per 23,53% e, a un anno, è del -25,35 per cento.

mercoledì 27 agosto 2014

Milano e i suoi immobili abbandonati: viaggio tra gli spazi in degrado, nella periferia sud della città

http://www.ilghirlandaio.com/retail-e-commercial/

A giugno il Comune ha pubblicato un registro speciale che contiene 160 immobili privati in degrado. Così Palazzo Marino cerca di accelerarne la rinascita, alla viglia di Expo

... “C'è gente che ci sta chiamando per inserirne degli altri (immobili abbandonati, n.d.r.) e stiamo anche avendo la reazione che ci aspettavamo, cioè di attivazione da parte delle proprietà” ha detto al Ghirlandaio la vicesindaco e assessore all'urbanistica Ada Lucia De Cesaris. “Man mano che partiranno degli interventi e che ci saranno delle volontà di recupero e di rigenerazione, daremo spazio e pubblicità anche a questo. Il nostro obiettivo non è punire, ma spingere affinché le proprietà intervengano per ridare qualità alla città e rimettere in uso spazi di cui la città ha bisogno”.
Ma se i proprietari non interverranno, soprattutto dopo aver ricevuto le lettere di diffida, l'amministrazione comunale potrebbe mettere in pratica uno degli articoli del nuovo regolamento edilizio e deciderne la riconversione in immobile pubblico..

... Numerose zone in degrado anche tra i quartieri Rogoredo e Corvetto: dalla cosiddetta cascina Palma ...

 

Qui la mappa con tutte le descrizioni : https://www.google.it/maps/

lunedì 11 agosto 2014

Smantellamento del campo abusivo di via San Dionigi

http://www.cqmsg.it/notizie

A distanza di circa 7 mesi dalla denuncia presentata dal Comitato di Quartiere Milano Santa Giulia alla Procura della Repubblica in relazione alle immissioni di fumi provenienti dall'area di Via S. Dionigi, il campo abusivo in cui venivano bruciate abusivamente varie tipologie di rifiuti è stato smantellato. 
L'area sarà messa in sicurezza ed è attualmente presidiata dalla Polizia Locale. 


http://www.ilgiorno.it/milano/sgombero-campo-nomadi
Via San Dionigi,dopo 10 anni iniziata la riqualificazione 
Sul posto le forze dell'ordine hanno trovato una cinquantina di persone rispetto alle 120 censite come occupanti, 15 quelle che hanno accettato il trasferimento in strutture d'emergenza della città. Il progetto mira a integrare la riqualificazione urbanistica e il recupero ambientale-paesistico, con la salvaguardia delle zone verdi e agricole e, innanzitutto, la bonifica delle aree.
Foto By Pietro F. via gruppo Facebook Santa Giulia è "https://www.facebook.com/groups/santagiuliae/"
Milano, 11 agosto 2014 - Questa mattina all'alba è iniziato lo sgombero già annunciato dal Comune di Milano una settimana fa, in alcuni campi rom abusivi tra cui quello di via San Dionigi.  Dopo oltre 10 anni di incuria e abbandono, quindi, l'area di via San Dionigi Porto di Mare può finalmente essere riqualificata e restituita alla città. Lo hanno comunicato il vicesindaco e assessore all'Urbanistica del Comune di Milano Ada Lucia De Cesaris e l'assessore alla Sicurezza Marco Granelli, che da stamattina coordinano le operazioni dei due storici insediamenti abusivi.
Foto By Pietro F. via gruppo Facebook Santa Giulia è "https://www.facebook.com/groups/santagiuliae/"

Tutte le persone presenti (circa una cinquantina) sono state allontanate, le strutture sono state demolite ed è iniziata l'attività di pulizia e messa in sicurezza dell'area, che proseguirà per i prossimi dieci giorni. La Polizia locale è intervenuta anche in via Pestagalli per impedire un nuovo tentativo di occupazione, e continuerà a monitorare l'intero territorio con presidi di vigilanza diurna e notturna per impedire la rioccupazione di quella zona o l'occupazione di altre aree limitrofe. Già 34 persone di famiglie con minori (14) hanno accettato i percorsi di reinserimento nel Centro di Emergenza sociale di via Lombroso. Tutti gli animali (4 cani e 14 gatti) presenti nei campi abusivi sono stati messi al sicuro nel Parco canile del Comune di Milano.
Le operazioni procedono bene e l'unico episodio critico - l'incendio di tre bombole del gas - è stato immediatamente risolto dai Vigili del Fuoco. La regia è di Palazzo Marino, che ha chiesto l'ausilio delle Forze dell'Ordine (Polizia di Stato e Carabinieri) al Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, con la collaborazione di molti soggetti: operatori sociali del Comune, Polizia locale, Protezione civile comunale, Amsa, Mm, Asl e i rappresentanti del consolato romeno. 
Foto By Pietro F. via gruppo Facebook Santa Giulia è "https://www.facebook.com/groups/santagiuliae/"
L'area Porto di Mare interessata dallo sgombero è compresa tra via San Dionigi, via Fabio Massimo, il parco Cassinis, il raccordo autostrada del Sole e via Sant'Arialdo: già di proprietà del Consorzio canale Cremona-Po, ancorché in liquidazione, è passata di recente al Comune di Milano. Da oltre 10 anni erano presenti tre insediamenti abusivi: un primo campo prospiciente il raccordo autostradale era stato sgomberato dal Comune di Milano nel 2012 con successiva messa in sicurezza. Oggi sono stati sgomberati i restanti due insediamenti, dopo un percorso iniziato ai primi di luglio con il censimento di 130 persone di cui 38 minori, l'informazione e l'interlocuzione con i rappresentanti delle comunità Rom e delle associazioni del terzo settore. Gli assessorati all'Urbanistica e alla Sicurezza del Comune di Milano e la Polizia locale hanno avviato da tempo il monitoraggio e la vigilanza dei luoghi, per la prevenzione e il contrasto alle attività illegali e pericolose per la sicurezza e per l'ambiente, a partire dalla gestione illecita dei rifiuti, dagli incendi e dalle discariche abusive con rischio per la falda acquifera. In dettaglio, sono stati effettuati 19 interventi negli ultimi tre anni. Complessivamente, sono state rilevate 19 violazioni per deposito incontrollato di rifiuti urbani e speciali pericolosi e non, 9 per smaltimento di rifiuti mediante combustione, 1 per scarichi abusivi di acque continuati nel tempo, 2 per trasporto illecito di rifiuti, 14 per incendio, 14 per molestie olfattive, 14 per distruzione o deturpamento di bellezze naturali, 1 confisca a seguito di trasporto illecito di rifiuti pericolosi.
Foto By Pietro F. via gruppo Facebook Santa Giulia è "https://www.facebook.com/groups/santagiuliae/"
Nel frattempo, si sono poste le basi per la riqualificazione di tutto il territorio, è stato avviato un confronto con gli operatori sportivi e produttivi ed è stato predisposto un nuovo disegno dell'intera area. Il progetto mira a integrare la riqualificazione urbanistica e il recupero ambientale-paesistico, con la salvaguardia delle zone verdi e agricole e, innanzitutto, la bonifica delle aree.L'Amministrazione comunale ha anche aderito al concorso di progettazione Europan XII, per aprire a un dibattito di dimensione europea il processo di riqualificazione dell'area Porto di Mare. Tre i pilastri del processo: conservare, potenziare e valorizzare le strutture sportive già esistenti; localizzare un'area dedicata alle attività di impresa che faccia da volano per la (ri)nascita del comparto produttivo-artigianale riqualificato secondo criteri innovativi e con un forte accento sui caratteri ambientali; localizzare nuovi servizi. Alcune azioni prevedono la valorizzazione dei manufatti di interesse storico-culturale e ambientale, la riqualificazione e il completamento del tessuto consolidato esistente, in particolare in connessione con il quartiere Mazzini situato a nord, la creazione di una nuova centralità urbana in prossimità della stazione metropolitana, il ridisegno della dotazione di infrastrutture per favorire il collegamento est-ovest, l'attivazione di azioni di supporto sociale.

sabato 9 agosto 2014

Risanamento conclude con Chelsfield vendite Parigine

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2014/08/09/

ANSA) - MILANO, 9 AGO - Risanamento, società che detiene l'area di Santa Giulia a Milano, ha venduto anche l'ultimo dei nove immobili posseduti a Parigi al gruppo saudita Chelsfield-Olayan per 133 milioni. Il gruppo guidato da Claudio Calabi ha quindi deciso di rigettare le richieste e i ricorsi di Luigi Zunino, cui aveva riservato per quattro mesi la possibilità di acquistare l'immobile situato nelle vie del lusso della capitale francese e sede di diversi uffici e negozi, tra cui la maison di moda Valentino.

giovedì 7 agosto 2014

Andamento lavori Sky 3° Palazzo

Foto by Massimo F. via FB gruppo "Santa Giulia è" Montati i supporti per altre vetrate...

lunedì 4 agosto 2014

domenica 3 agosto 2014

mercoledì 30 luglio 2014

Sky terzo palazzo

SKY Terzo palazzo iniziata la posa delle vetrate esterne 
Gli operai lavoreranno per tutto agosto WE compresi per terminare il palazzo

martedì 22 luglio 2014

25 Settembre Processo a Zunino : Verba volant, scripta manent

http://www.ilghirlandaio.com/top-news/

(Il Ghirlandaio) Milano, 21 lug. Prenderà il via il prossimo 25 settembre prossimo davanti al Gup del tribunale di Milano Roberta Nunnari l'udienza preliminare a carico di Luigi Zunino, Franco Bonelli, Salvatore Mancuso e Oliviero Bonato, accusati di aggiotaggio e ostacolo all'autorità di vigilanza nell'ambito dell'inchiesta su Risanamento, società a sua volta indagata ai sensi la legge 231 sulla responsabilità amministrativa degli enti.
Zunino è indagato in veste di ex numero uno di Risanamento, Bonelli era consulente legale della società insieme a Mancuso, considerato dagli inquirenti amministratore di fatto, mentre Bonati era componente del cda e direttore generale. Nel mirino degli inquirenti ci sono due comunicati stampa diffusi nel febbraio e marzo del 2009. Note che, secondo l'ipotesi accusatoria formulata dai pm Gaetano Ruta e Roberto Pellicano, “contengono informazioni false, non rappresentando fedelmente l'entità del fabbisogno finanziario del gruppo nei successivi 12 mesi”.

lunedì 21 luglio 2014

Rapina fuori da discoteca: arrestate quattro persone

Rapina fuori da discoteca: arrestate quattro persone

Quattro persone sono state arrestate a Milano e altre otto denunciate per un'aggressione a scopo di rapina avvenuta a maggio, all'uscita da un locale.
Le vittime, tre ragazzi e una ragazza, sono stati circondati e aggrediti mentre erano a bordo di un'auto, usando cocci di bottiglia, pietre e coltello. I responsabili sono stati individuati a partire dalle immagini di sorveglianza e da un documento caduto per terra, raccolto dalle vittime. I carabinieri, esaminando poi i tabulati telefonici, hanno identificato tutti i membri della banda e l'hanno sgominata.



CDZ4 Commissione territorio ore 18.30


Proposta ristrutturazione Zona 4

http://www.msrmilano.com/images/Proposta-ristrutturazione-Zona4-140303.pdf



mercoledì 16 luglio 2014

“Start Milano” il progetto per creare lavoro mettendosi in proprio valorizzando le periferie

http://www.2duerighe.com/lombardia/

Adriano, Baggio, Barona, Bovisa, Bruzzano/Comasina, Calvairate, Chiaravalle, Corvetto/Rogoredo, Crescenzago, Gratosoglio, sono solo alcuni dei quartieri dove potranno essere avviate imprese grazie a un concreto aiuto da parte di Comune di Milano e Camera di Commercio a chi aprendo nuove attività creerà sviluppo su quei territori anche dal punto di vista occupazionale.
L’iniziativa si chiama “Start Milano” ed è attuata da Formarper (azienda speciale di Camera di Commercio di Milano).

Quello di mettersi in proprio, aprendo un’attività può essere un desiderio coltivato a fronte di idee pensate per anni oppure una necessità dettata dalla mancanza di offerte di lavoro adatte alle proprie esigenze. Si tratta di un percorso difficile e una vera e propria scommessa su se stessi.
“Start Milano” vuole aiutare i futuri imprenditori seguendoli in diverse fasi, tutte gratuite, dalla formazione per la determinazione del progetto imprenditoriale (corso di 20 ore + 4 ore di laboratorio), all’assistenza personalizzata per la scrittura dell’idea imprenditoriale fino alla collaborazione di personale esperto nei primi sei mesi di vita dell’impresa.
La data prevista per la pubblicazione del bando è quella del 29 luglio e le iscrizioni potranno essere effettuate sul sito www.formaper.it/startmilano, successivamente, ossia dall’11 settembre all’8 ottobre gli interessati dovranno partecipare ad un incontro pubblico che sarà tenuto dagli esperti presso i Consigli di Zona e in Camera di Commercio. Inoltre, le più valide idee d’impresa riceveranno dal Comune di Milano aiuti concreti di finanziamenti a fondo perduto per l’avvio dell’attività in uno dei quartieri delle periferie specificati nel bando.
Un’impresa su dieci di Milano nasce nelle periferie, secondo una stima stilata dalla Camera di Commercio di Milano sui dati Registro imprese del primo trimestre 2014. Si contano quasi 400 imprese nei primi tre mesi dell’anno su un totale di 16 mila imprese presenti in queste aree. In sostanza nascono 4 imprese al giorno.
Il Comune di Milano – ha precisato Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro – è già attivo a favore delle periferie con aiuti concreti con il triplice obiettivo di riqualificazione delle stesse, di maggiore dinamicità dettata dalla presenza di nuove attività imprenditoriali e di creazione di nuova occupazione.”
Un momento molto difficile per l’occupazione in primis quella giovanile, ma non solo.
Ecco perché, -ha spiegato Erica Corti, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano – come Camera di commercio di Milano, ci siamo attivati insieme al Comune di Milano su un intervento che possa avere un impatto positivo e aprire nuovi sbocchi occupazionali, attraverso l’apertura di nuove attività.”
Per ulteriori info (Tel. 02/8515.5340 – startmilano@mi.camcom.it).
Manuelita Lupo

Prezzi Case MSG

http://www.idealista.it/news/immobiliare/residenziale/delle-case-ancora-in-calo-nel-secondo-trimestre-dellanno

"..ancora prevale un atteggiamento poco propenso a comprendere il momento da parte dei proprietari, per questo il mercato rimane ancora piuttosto ingessato
nel dettaglio dei quartieri, le performance peggiori spettano alle zone periferiche di certosa (2.460; -4,3%), corvetto-rogoredo (2.660 euro/m²; -3,2%)..."


venerdì 11 luglio 2014



Fumi mattinieri








Furti e rapine «da specialisti» Presa la banda

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_luglio_11/

In manette 5 milanesi e 3 napoletani, tutti pregiudicati e radicati nel quartiere. Contestati ben 35 episodi tra settembre 2013 e i primi giorni di maggio


Stava diventando il terrore della periferia Sud-Est di Milano, la banda di rapinatori che è stata individuata e sgominata dalla polizia, a Milano, con l’accusa di aver commesso rapine e furti a ripetizione. Si tratta di otto persone, 5 milanesi e 3 napoletani, tutti pregiudicati e radicati nel quartiere Corvetto, ai quali vengono contestati numerosi furti aggravati e rapine: ben 35 episodi tra settembre 2013 e i primi giorni dello scorso maggio. La caratteristica del gruppo criminale era la composizione trasversale per età ed esperienza criminale, che ha permesso all’intero gruppo di trarre beneficio dalla specializzazione di ogni suo componente.
Le rapine
Secondo le indagini dell’operazione denominata «Corvetto Criminale», il gruppo avrebbe compiuto numerosi furti nel quartiere Santa Giulia-Rogoredo nei confronti di privati cittadini e esercizi commerciali e, utilizzando pistole e taglierini, anche numerose rapine in tutta la città a banche, supermercati, farmacie e sale slot. In un paio di occasioni hanno utilizzato un innesco e bombole a gas per far esplodere un bancomat ed un dispositivo per l’accettazione di banconote di un distributore di carburante.

mercoledì 9 luglio 2014