martedì 15 settembre 2015

Più sicurezza per i runner, in arrivo nuove telecamere e colonnine Sos


Per il Parco Trapezio il CQMSG aveva chiesto le telecamere, arrivano le colonnine SOS :

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/

Pronti 349 nuovi impianti in città e nelle aree verdi. I «citofoni» nei parchi , dai quali si potrà chiedere aiuto in casa di necessità, sono collegati alla centrale operativa

 Con un investimento di 3 milioni di euro il Comune ha deciso di installare a Milano 349 nuovi impianti per la sicurezza. Si tratta di 326 telecamere e di 23 colonnine Sos distribuite in 110 luoghi. I nuovi dispositivi si aggiungono alle 32 telecamere che erano già state installate nei mesi scorsi sui percorsi di accesso a Expo per controllare le operazioni di carico-scarico merci. Nei prossimi mesi la città sarà dotata di un totale di 2.200 impianti di videosorveglianza ovvero 2.005 telecamere e 197 colonnine Sos (presenti soprattutto nelle aree verdi, costituiscono una sorta di citofono e consentono un collegamento diretto con polizia locale). Tra le nuove collocazioni nei parchi, giardini e luoghi frequentati dai runner: al Parco Lambro, con 21 colonnine Sos e la predisposizione per la posa del sistema WiFi che sarà installato con un investimento aggiuntivo; al Parco Trapezio a Santa Giulia; nei giardini di via Jan Palach; nel quartiere di Muggiano nel parco Lago dei Cigni; nel Parco delle Favole ad Affori; sul percorso ciclabile e utilizzato dai runner su Alzaia Naviglio Grande; in via Trevi.

I luoghi «caldi»
«La scelta della localizzazione delle nuove telecamere - spiega Palazzo Marino - è stata effettuata secondo le indicazioni dei consigli di Zona. Erano state individuate 85 postazioni, circa 9 per ogni Zona, a cui sono state aggiunte altre 25 individuate dal comando di Polizia Locale di Milano e dall’assessorato anche seguendo le richieste delle Forze di Polizia. Ricordiamo che l’intera rete di videosorveglianza è collegata con le due centrali operative della Polizia locale attive 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 di via Beccaria 19 e di via Drago (centro di coordinamento per la sicurezza per Expo 2015), inoltre con le centrali operative di Prefettura, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Forestale e Vigili del Fuoco grazie alla convenzione stipulata tra Comune e Prefettura di Milano nel maggio 2014.