giovedì 17 settembre 2015

Diciamoci delle "arie", a MSG stiamo bene

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_settembre

" Smog, parte il monitoraggio dei cittadini con lo smartphone

La Ue lancia il progetto Ispex: con un sensore sul telefonino chiunque può verificare i livelli di inquinamento

Le uniche condizioni per usare «Ispex» sono: avere lo smartphone (non uno qualsiasi bensì un’iPhone 4 o 5, versioni «s» incluse); e che ci sia il sole. Dunque nel giorno del suo debutto, ieri, lo si poteva provare solo cogliendo quei pochi raggi di sole filtrati tra le nubi, in città, nel pomeriggio. Ma cos’è questo Ispex? Si tratta di un piccolo sensore ottico da incastrare davanti alla fotocamera del telefono, così da permettere a chiunque - grazie anche all’omonima app - di elaborare dati sulle polveri sottili presenti nell’aria. Informazioni che con un clic vanno girate a un centro studi europeo il quale realizzerà una mappa dell’inquinamento continentale, proprio grazie ai cittadini. Ispex va ritirato (gratis) in 4 negozi milanesi e si potrà conservare anche oltre il termine del monitoraggio popolare (fissato per il 15 ottobre).  ..."




http://ispex-eu.org/live-map/