mercoledì 26 marzo 2014

SANTA GIULIA: COMUNE MILANO VUOLE ESSERE PARTE CIVILE CONTRO ZUNINO

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/radiocor/finanza/dettaglio/

Nel procedimento sulle irregolarita' nella bonifica (Il Sole 24 Ore Radiocor) - 
Milano, 26 mar - Comune di Milano, Atm (l'azienda di trasporto locale del capoluogo lombardo), Legambiente e circa 130 cittadini hanno chiesto di costituirsi parte civile nel procedimento, in fase di udienza preliminare, a carico di Luigi Zunino e altre nove persone per le irregolarita' nella bonifica dell'area Santa Giulia, ex zona industriale trasformata in zona residenziale a Milano. Le richieste, dopo la discussione tra le parti nel pomeriggio, dovranno essere valutate dal Gup del tribunale di Milano Roberta Nunnari, chiamata a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio fatta dai pm di Milano Laura Pedio e Gaetano Ruta nei confronti dei 10 indagati. Oltre a Zunino, coinvolto in qualita' di consigliere di Milano Santa Giulia spa, il procedimento riguarda Claudio Tedesi (progettista del Piano scavi), Ezio Streri (responsabile del cantiere del corso dell'esecuzione del Piano scavi), Silvio Bernabe' (consigliere di Milano Santa Giulia spa), Carlo Bossi (responsabile della Ecoappraisal), Vincenzo Bianchi (legale rappresentante della subappaltatrice Lucchini Artoni), Bruno Marini (legale rappresentante della subappaltatrice Edil Bianchi), Alessandro Viol (capo cantiere della edil Bianchi), Annalisa Gussoni (responsabile Ufficio bonifiche del Comune di Milano), Paolo Perfumi (responsabile ufficio Arpa Dipartimento di Milano). Nei loro confronti i magistrati ipotizzano una serie di reati ambientali, riguardanti il trattamento dei terreni inquinati dalla presenza di sostanze tossiche e nocive accumulate negli anni in cui la zona ospitava alcuni impianti industriali e lo smaltimento dei rifiuti che avevano contaminato, con valori di molto al di sopra di quelli massimi consentiti dalla legge, la falda acquifera piu' superficiale.